Loading color scheme

Casa del Dolcedorme

È il panorama ad aver ispirato il nome di questa splendida casetta.
Affacciandoti dal suo balcone potrai scorgere un paesaggio mozzafiato, che si estende a perdita d’occhio, e che fa da sfondo all’imponente catena montuosa del Dolcedorme. Qui, davanti ai tuoi occhi, una sequenza di vette che superano i duemila metri di altezza si ergono come possenti guardiani, e si dispongono a presidiare il confine calabro-lucano e, dunque, il valico di Campotenese. E già immagini, chiudendo gli occhi, i secoli di storia che hanno plasmato questi luoghi ed i numerosissimi popoli dell’antichità che li percorsero; come i greci, che, dopo aver fondato la grande “Sibaris”, varcarono questi monti per dirigersi verso il luogo in cui sarebbe nata la futura città di Paestum. E ti ricordi come da qui, per mezzo della via Annia Popilia, fossero transitati anche gli antichi romani, oltreché, molto tempo dopo, i Borbone di Spagna e i francesi.
Ma ciò che ti si palesa ancor più chiaramente è il fatto che, nonostante il susseguirsi delle epoche, i grandi studiosi ed i viaggiatori (fra i quali Norman Duglas e Cornelius Hesher) non hanno mai smesso di trovare in questi panorami una fonte d’infinita ispirazione e di pace, le stesse meravigliose emozioni da cui ora potrai finalmente lasciarti pervadere. .


Galleria Immagini

Com'era prima del recupero

Disegni di progetto

Indicaci le tue preferenze di soggiorno, la prenotazione è sempre subordinata a conferma scritta o telefonica
Grazie! Il tuo messaggio è stato inviato.. Qualcosa è andato storto. Si prega di riprovare più tardi Captcha Errato
Selezionando questa casella, consenti all'utilizzo dei tuoi dati in ottemperanza al General Data Protection Regulation (GDPR) Europeo.